Home » CULTURA

CULTURA

2 giugno1946: una corsa contro il tempo tra passato e futuro | di Pierpaolo Nenni

Fu lo scontro tra due visioni contrapposte. L’Italia del futuro contro l’Italia della conservazione. Fu anche una corsa contro il tempo. Da un lato il fronte monarchico che rialzava la testa vendendo cara la pelle, dall’altro l’onda emotiva della resistenza che sembrava esaurirsi di fronte ai soliti errori della sinistra e allo sfilacciamento delle alleanze internazionali che avevano sconfitto il ...

Leggi Articolo »

Il Futuro nel nostro presente | di Anna Malinconico

3.900.000.000 le persone chiuse in casa negli ultimi due mesi, “per colpa” del Coronavirus, circa metà della popolazione mondiale. Questo piccolo, invisibile, per certi versi, insignificante esserino, è riuscito a fermare il mondo che oramai aveva perso il senso della sua stessa esistenza, in nome della velocità incessante. Sembra un paradosso, ma è proprio così: l’invisibile ha battuto la velocità ...

Leggi Articolo »

25 aprile e 1 Maggio 2020, un aiuto per la definitiva stesura di un doloroso capitolo della nostra storia | di Simonetta Colaiori

Ci sono frangenti in cui certe pagine di calendario vorremmo strapparle. Vorremmo bypassare certe giornate perché stentiamo a dargli un senso, perché le parole da dire rimangono soffocate in gola. Ci sentiamo inermi. Ma ciò non è possibile, perché il tempo non consente a nessuno di saltare dei giorni, bisogna viverli tutti nel bene o nel male. Così, come era ...

Leggi Articolo »

Per chi vorrebbe cancellare la festa della liberazione: non cancellerete il 25 aprile | di Guido Melis

Perché celebriamo il 25 aprile? Perché in tanti vogliamo celebrarlo anche stando a casa (come dobbiamo starci, volenti o nolenti) nel tempo crudele della pandemia? Risponderò a questa domanda in modo molto semplice, forse addirittura banale: perché il 25 aprile è la festa della libertà. E non solo della libertà di noi antifascisti, ma di tutti, persino di quelli che ...

Leggi Articolo »

Chi comanda in caso di pandemia? | di Guido Melis

Chi comanda in caso di guerra? Qualcuno ricorderà l’imperiosa domanda posta dall’allora presidente della Repubblica Francesco Cossiga dopo la crisi di Sigonella del 1986. Il Quirinale per rispondere nominò una autorevole commissione composta di eminenti giuristi e presieduta dall’ex presidente della Corte costituzionale Livio Paladin. In molti, specie a sinistra, sottovalutammo quell’episodio, attribuendolo a una delle tante manìe del presidente, ...

Leggi Articolo »
X